Domenica quasi estiva ieri in quel di Pietra Marazzi dove è andato in scena il Calvario cross, gara disputata su un anello di circa 1600 metri da ripetere più volte. La durezza del percorso e la possibilità di vedere gli atleti in due fasi diverse della gara sono stati gli aspetti principali di una manifestazione ben riuscita anche se erano pochi i partecipanti, non tutti quando sentono la parola cross rispondono.
Nell’occasione sono stati assegnati i titoli provinciali di specialità. Solvay presente in buon numero, nessun titolo vinto ma bravissimi tutti. Ci ha fatto piacere rivedere in gara il “Terz” Massimiliano Terzoni e Marino Cavanna dopo qualche vicissitudine dovuta ad infortuni. Complimenti a Giuseppe Riili e a Giorgia Orsini, sul podio di categoria, alle due girls, Daniela Timbaldi e Daniela Davì, a Sergio Guidobono, ad Onorio Grigoletto, a Davide Salmaso e al presidente Marco Carbone (gira voce che si vuole dare alla velocità)…Avanti così.

Calvario cross, duro ed emozionante